Venezuela#5: Los Roques

Prima di andare a Los Roques nostra ultima tappa, andiamo in una piccola spiaggia di pescatori che ci viene suggerita da delle persone che abbiamo conosciuto a Canaima, arriviamo in questo paradiso terreste fatto di persone semplici e cordiali (caso raro in Venezuela), Jaungriego (se si va a cercare su google maps nemmeno si trova…) prendiamo un autobus piccolissimo e puzzolente per arrivare e ci fermiamo nella prima posada che troviamo piena di "cucaracha", ma sorvoliamo e ci godiamo questo piccolo angolo di mondo.


Belli... e felici!!

Godiamo di uno dei tramonti più belli e rossi del Venezuela.


Che tramonto ragazzi!!


Un momento unico, un periodo fantastico che avrei potuto passare solo con il mio compagno di viaggi.



Ma ora Destinazione Los Roques!


Per arrivare facciamo la stessa tratta dove precipitò l’aereo con a bordo un imprenditore molto famoso e successivamente anche Missoni con la sua famiglia.


La torre di vedetta dell'aeroporto di Los Roques

Il timore è tanto, ma vale la pena andare, atterriamo su di un atollo e questo già sembra inverosimile, quando scendiamo ci troviamo di fronte la torre di vedetta in legno sulla spiaggia bianca, le valige erano numerate con un post-it bianco… volevamo morire… ma più ci avvicinavamo al nostro “alberghetto“ più mi sembrava di stare in paradiso, spiaggia bianca corallina, costruzioni non più alte di un piano, tantissimi italiani vivono li o sono i viaggio… il relax e la comodità sono a portata di mano.


Il Benvenuto...

Il centro abitato di Los Roques

Un mondo fatto della natura più bella, ma tanto diversa dal resto del Venezuela, tranquilla e deliziosa, atolli di pochi metri circondati da acqua cristallina e calda.


Uno dei tanti atolli

Il contrasto di questa con la mia pelle scura è fantastico, sono ammaliata dalla sabbia così chiara e fina, le nostre giornate trascorrono serene tra escursioni in mare e cene a base di pesce, assaggiamo il barracuda e le ostriche con aragosta sono all’ordine del giorno.


I Pellicani ci fanno compagnia

Vi sono degli atolli formate da Mangrovie e ciò significa che il loro disegno geometrico cambia in continuazione formando dei nuovi “percorsi” marini (le mangrovie non hanno radici a terra) molto affascinanti, stelle marine enormi, pellicani che ci fanno compagnia mentre cuciamo il pesce nella speranza che gli arrivi qualche avanzo fresco.


Casette di pescatori

Che mare ragazzi!!

Un paradiso!!


Mio fratello in paradiso

Ma il tempo è scaduto e dobbiamo tornare a Roma, arrivati a Caracas attendiamo ore in aeroporto, i militari sequestrano mio fratello perché ha un’aspetto strano e anche perché li prende un po' in giro e loro se ne accorgono, io ho il terrore che facciamo come il film “fuga di mezzanotte” (i militari in Venezuela sono corrotti e non ci può fidare) ma tutto fila liscio e riusciamo a salire sull’aereo.


Mai desiderato così tanto come in quell’instante di tornare a casa, ma che viaggio spettacolare!!!

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon
About Me
Architetto, forse da sempre…
Nata a Roma
Dopo aver studiato alla “Sapienza” seguo diversi corsi per tenermi sempre aggiornata…

Read More

 

© 2018 By Architetto On The Road

Iscriviti alla nostra Newsletter
  • White Facebook Icon